Il paradosso di avere più cabine che operatrici

Se tu vivessi da sola, compreresti una casa con quattro camere da letto?

E cosa penseresti di un single che, come mezzo di trasporto, scegliesse un pulmino con nove posti anche se lo utilizza sempre da solo?

Ovviamente i gusti sono gusti: se ti piace avere una casa grande o una macchina spaziosa, non serve per forza avere una famiglia numerosa. Tuttavia una casa o una macchina sovradimensionate, rispetto alle esigenze, comportano dei costi (di acquisto e di gestione) più alti, le dimensioni maggiorate rappresentano quindi un lusso che ci si concede.

Molte estetiste, quando hanno aperto il loro centro estetico, si sono concesse un lusso simile senza, però, esserne consapevoli. 

Mi capita spesso di calcolare il potenziale di incasso dei centri estetici con cui lavoro (serve per definire le strategie di marketing) e analizzare i costi (per ottimizzare protocolli e listino prezzi) e, ovviamente, uno degli elementi che incidono maggiormente sia sui costi, sia sul potenziale, è il numero delle cabine.

marketing centro esteticoIl numero e la funzionalità delle cabine di un centro estetico dovrebbe derivare da uno studio preventivo e approfondito, fatto prima di aprire il centro estetico. Invece, molto spesso, il numero delle cabine è determinato semplicemente dallo spazio a disposizione.

Da qui nascono diversi paradossi, molto diffusi nei centri estetici italiani.

Ho visto istituti con 4 o più cabine e, all’interno, solo due operatrici; realtà con 11 cabine (e non considero i solarium) e solo 4 operatrici che ci lavorano, magari alcune pure a tempo parziale.

Eh, ma il personale è un costo” obietterà qualcuno “e poi io non ho lavoro per due persone, figuriamoci per tre“.

Sbagliato! o, meglio, non del tutto corretto.

Il personale è un costo, ma solo se è improduttivo. Un’operatrice pesa sui conti solo se non lavora (ha pochi appuntamenti) e/o non vende (prodotti, trattamenti e pacchetti).

Anche le cabine sono un costo quando sono vuote!

Come imprenditrice dell’estetica il tuo obiettivo, dal punto di vista organizzativo, dovrebbe essere:

A) avere le tue cabine, tutte, occupate per la maggior parte dell’orario di apertura. L’ideale è tendere all’80% di occupazione della cabina: per intenderci, se sei aperta 8h al giorno dovresti avere ogni cabina occupata per almeno 6,5h al giorno.

B) avere le cabine occupate prevalentemente per servizi e trattamenti ad alta marginalità (ma di questo parleremo in altri articoli)

Quindi, se lo scopo è avere tutte le cabine occupate, è facile intuire che è impossibile farlo se hai più cabine che operatrici. Il rapporto dovrebbe essere addirittura opposto: semmai più operatrici, considerando anche la receptionist, rispetto al numero delle cabine.

Alcune estetiste considerano il fatto di avere qualche cabina in più una comodità irrinunciabile: “così posso far accomodare una cliente velocemente in una cabina e ho tempo per sistemare l’altra“.
Come ho detto sopra, avere tante cabine per poter scegliere, di volta in volta, quella più comoda, è un lusso e non tutte possono permetterselo.

Se devi ancora aprire il tuo centro estetico, quindi, è meglio definire con largo anticipo quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere a livello economico e di impegno personale.

Se, invece, anche tu ha più cabine che operatrici, le soluzioni sono due:

1. occupare tutte le cabine, inserendo nuove operatrici e sviluppando il lavoro del centro (più clienti, più trattamenti, più rivendita) con un adeguato piano marketing.

2. operare delle scelte di downsizing, cedere una parte della struttura (dove possibile), trasferire l’attività in spazi più piccoli o ancora, per i centri che lo richiedono, avere meno cabine, ma più grandi e accoglienti.

In ogni caso ricorda sempre che sia le operatrici sia la struttura sono lo strumento, il mezzo che hai scelto per raggiungere i tuoi obiettivi. Se questo strumento non è più adeguato cambialo, ma non cambiare i tuoi obiettivi.

 

One thought on “Il paradosso di avere più cabine che operatrici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>